Qui sono venuta male.

Sorrido, il mento vicino alla tua spalla, tu di profilo ridi. Chissà cosa stavamo dicendo.

Dio che magra, e che costume osceno, sì osceno, in tutti i sensi.

I capelli corti e la camicetta a quadretti bianchi e azzurri. La mano davanti la faccia.

Un sorriso e il dito rivolto verso l’insegna di una escuela primaria col nome della mamma. Lo sapevo che questo posto fa per me.

Poggiata con i gomiti sulla balaustra, di schiena, la testa girata verso sinistra e quell’improbabile piumino viola.

Sulle tue ginocchia, che ridere, ne sembri felice anche tu.

Nascondi la sigaretta che se te la vedono!

No, questa no, che son venuta male.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in senza regole. Contrassegna il permalink.

14 risposte a Qui sono venuta male.

  1. edp ha detto:

    “Dio che magra” io non l’ho mai potuto dire, mai. Ecco.

  2. zygmunthefner ha detto:

    Ho provato il dolce e l’amaro, leggendola.

  3. rodixidor ha detto:

    Un’istantanea viene sempre bene

  4. stefaniazan8 ha detto:

    Qui sei venuta benissimo invece!

  5. massimolegnani ha detto:

    L’ultima (delle foto) sarebbe stata la mia preferita
    🙂
    ml

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...