Dammi tre parole.

Le parole di oggi sono tre.
Algoritmo
Iconema
Sfilettare

Ho bevuto uno spritz e ho mangiato un toast al tavolino di quel bar pieno di francesi. I bambini francesi appoggiano il panino sul tavolo, non sul piatto e i loro genitori glielo consentono.
Gli uomini francesi hanno capelli francesi e temo che non profumino di buono. Le donne francesi si credono affascinanti e si sentono autorizzate a portare collane con conchiglie trovate tra onde di un mare che non esiste.
Mangiavo, bevevo e aspettavo le tue mail.
Oggi, ma ormai è ieri, è trascorso così, tra un iconema, un algoritmo a sfilettare te e le tue mail.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in senza regole. Contrassegna il permalink.

30 risposte a Dammi tre parole.

  1. edp ha detto:

    Eh, soprattutto iconema, poi. Iconema tutta la vita.

  2. Mi piace, “…sfilettare te e le tue mail”. Sfilettare frasi è l’unico modo per arrivare all’osso del discorso. Ma quel “te” mi preoccupa. Sullo sfilettamento del mittente, ho opinioni contrastanti, a meno che:
    a) il mittente sia una cernia;
    b) lo sfilettamento sia solo figurato.

  3. maxmassimo ha detto:

    Ho uno stiletto affilatissimo che pulisco con cura maniacale…..
    La seconda parola mi era del tutto ignota.

  4. rodixidor ha detto:

    Potrò continuare a vivere senza conoscere il significato di iconema ?

  5. rideafa. ha detto:

    io volevo inventare un algoritmo da piccina.

    mi sembrava una còsa poetica. più delle poesie, delle fiabe.
    algoritmo.

    non è successo.
    come tante altre còse.
    poetiche.

  6. rebowsky ha detto:

    Ieri ho bevuto un Negrosky (esclusivamente per l’assonanza) e spizzicato tartine.
    Nessun francese, solo pochi avventori autoctoni -e ti risparmio il loro aspetto-
    Mangiavo, bevevo e pensavo.
    È trascorso così, tra un anatema, un pensiero e un desiderio.
    Da sfilettare avrei la confusione.
    Da raccogliere alcune aspettative.
    Tre parole?
    io ci conto
    😉

  7. rebowsky ha detto:

    da mangiare lo porto io…

  8. rebowsky ha detto:

    sarò una sorta di tavolo commestibile, come quello della casa di Hänsel e Gretel.
    Con la differenza che posso anche essere ‘cannibale’… occhio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...