Sciurei.

Piove e tu non sai far altro che bagnarti la testa.
Fradicio cammini con quel passo da prepotente.
Se non ti conoscessi potrei scambiarti per il domatore di leoni durante la pausa pranzo, non certo per l’incantatore di serpenti.
Quale canzone ti faccia da metronomo non lo so.
Quale amore ti stia aspettando invece non lo voglio sapere.
Ho deciso di guardarti da un vetro smerigliato.
Pioverà anche domani preparati.
Se tu volessi potrei tenerti sotto il mio cappotto come un bambino, sotto il mio ombrello come un amico, sotto il mio tetto, dentro il mio letto, sotto il mio amore.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in love love love, senza regole. Contrassegna il permalink.

37 risposte a Sciurei.

  1. rodixidor ha detto:

    E’ bellissima.

  2. ixigrek ha detto:

    Ma lui non vuole?

  3. graziaballe ha detto:

    C’è sempre questa vena strana, bella ma storta, per cui il desiderio di tener qualcuno sotto il cappotto è rivolto a qualcuno dal passo prepotente…
    [Oggi mi sono svegliata un pò Breszny e un pò Jung….(JUNG…Neil JUNG)! ;D]

  4. pierframes ha detto:

    Mi piace, soprattutto gli ultimi due versi, sembra qualcosa che scriverei anch’io.

  5. massimolegnani ha detto:

    e perchè non butti via tu l’ombrello?
    ti terrei a bagnarti la testa,
    dentro il cappotto a domare il serpente,
    sopra il mio tetto a ululare con me,
    fuori dal letto a giocare l’amore
    ml
    (e non sono nemmeno ubriaco!!!)

  6. massimobotturi ha detto:

    grande finale, e grande anche il resto

    🙂

  7. newwhitebear ha detto:

    Si bagna la testa? Non teme il raffreddore? E lascialo alla pioggia. Prima o poi (sarebbe meglio prima) chiederà riparo al tuo amore.

  8. gelsobianco ha detto:

    Lascialo bagnare tanto, tanto, tanto.
    Prima o poi verrà sotto, dentro qualcosa che è tuo..
    E se non venisse, lascialo perdere
    Ne troverai uno più valido. Decisamente sì.
    Lo so. Tu vorresti lui, ma…

    Un sorriso
    gb

      • gelsobianco ha detto:

        Io ho messo appositamente i tre puntini di sospensione dopo il mio “ma”.
        Ti ho illustrato, prima, il mio sentire molto, molto chiaramente.
        Mi sembra evidente e consequenziale, quindi, la interpretazione di quel mio “ma…”.

        Sono qui, comunque, con un sorriso per te.
        Potrebbe essere che tu voglia una spiegazione particolare, diversa da quella che a me appare chiara.
        Fallo pure.
        Ne parliamo insieme.:-)
        Ricorda sempre che io ho scritto “ma…” e non “ma”.

        Buona nuova settimana!
        gb

    • menteminima ha detto:

      io credo che quel ma sia come una finestra su un panorama. Il panorama sembra uno, ma offre infinite vie di fuga per gli occhi. 🙂

      • gelsobianco ha detto:

        Ecco perchè ho messo i tre puntini dopo il “ma”.
        La sospensione è un’ apertura per me, non una chiusura.
        Un’ apertura verso tutto.
        Ed ciò che si coglie con i sensi e con la mente sembra essere solo un qualcosa.
        E’ di più, di più, di più, si allarga continuamente.
        Così le possibilità percorribili sono infinite.
        🙂

  9. Erre ha detto:

    E anche questo è un gran bel post. Scritto da dio.

  10. harleyquinn86 ha detto:

    questo è amore… Molto bello!

  11. LuceOmbrA ha detto:

    Perché stare dietro un vetro a guadare la vita altrui che va avanti? Esci e bagnati delle tua pioggia e del tuo sole…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...