Lunedì

Potrei passare ore intere a guardare le tue mani lavorare.
Il mio corpo un tronco, un blocco di marmo, metallo da fondere sotto le tue mani prende forma.

Potrei allo stesso modo passare intere ore a lavorare sul tuo corpo.
Lasciati spogliare lentamente. Lasciati vestire dalla mia pelle.
Voglio sostare su ogni centimetro del tuo corpo e amarlo con le mani e con le labbra. Voglio sentire cambiare il tuo respiro, voglio dirigerlo.
Non parlare ancora, resta così, sospeso, che io possa capire quando diventa dolore.

Potrei passare più di una vita con il tuo corpo nel mio, in perfetto bilico tra la tempesta e il silenzio, il fragore e la perfezione del nostro respiro.


la mia sveglia …

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in corpi, love love love, senza regole. Contrassegna il permalink.

52 risposte a Lunedì

  1. Anch’io starei tutto il giorno a guardare la gente che lavora. Tipo i pensionati ai cantieri stradali.

  2. pierframes ha detto:

    Bellissima canzone, ancora di più complimenti!

  3. rodixidor ha detto:

    Omissis : “stesso”

    • menteminima ha detto:

      ti ricordo che ho una menteminima … potresti spiegare ? 🙂

      • rodixidor ha detto:

        Invece ho sempre paura di commentarti perché poi dopo mi accorgo di non averci capito nulla e fare sempre un’ennesima brutta figura ma non mi sottrarrò al mio triste destino e dirò la mia.
        1.. Omissis. Mi pare al 4° rigo intendessi “stesso modo”.
        2. Il tronco, il marmo, il metallo fuso. Ma nessuno si modella sotto le mani.
        3. Respiro. Voglio sentirlo cambiare, dirigerlo, non parlare, sospeso …. E’ consentito respirare ? 😉
        Con simpatia 🙂
        P. S. Questa volta la musica mi piaceva

      • menteminima ha detto:

        non voglio nemmeno pensare ad un eventuale commento … con antipatia …
        cavolo… correggo…

  4. Sì: il corpo del desiderato – o della desiderata – è un’isola, una città, un pascolo in cui perdersi, da esplorare, a poco a poco, gustandosi le sue reazioni come si presta attenzione allo sciabordio di un’onda, al letto cigolante dei vicini d’appartamento che fanno l’amore, agli insetti invisibili che scuotono le fronde.

  5. Nicola Losito ha detto:

    Un pregnante testo per rinverdire una stupenda canzone.
    Nicola

  6. Adoro il bilico, anche di lunedi’!
    ml

  7. gelsobianco ha detto:

    Purtroppo la sveglia suona per quasi tutti!
    E la tua sveglia è una gran bella canzone.:-)

    Potrei passare anche io una vita a fare vivere insieme la mia pelle con la sua, a sentire anche il minimo fruscio, tra il silenzio e l’urlo, in quelll’universo che è costruito dalle nostre mani, dai nostri due corpi, da noi.
    Un sorriso, mm
    gb

  8. graziaballe ha detto:

    rosico da pazzi che non so di che canzone si tratti visto che non visualizzo il frame!
    (grazie se almeno qualcuno me lo scrive non tenendomi col fiato come il tizio….)
    per il resto a me va bene tutto di lunedi mattina…piombi plasmati, respiri fermati, ombelichi in bilico…non faccio caso a niente, sono pura sopravvivenza.
    e poi è licenza porchetica! ;D

  9. la cosa più bella è che l’hai postato di domenica. ma tant’è.

  10. newwhitebear ha detto:

    Come lunedì non c’è male per i buoni propositi.
    Peccato che che ci sia un solo lunedì alla settimana.

  11. TADS ha detto:

    bello il post,
    una presa di possesso mascherata

    TADS

  12. LuceOmbrA ha detto:

    Sempre detto che siamo funamboli! anche a buttarci giù dal letto al suono della sveglia e rimetterci in piedi subito dopo 🙂
    Bello anche questo tuo post, intenso…

  13. TADS ha detto:

    quel “tutti” mi è piaciuto poco,

  14. penna bianca ha detto:

    si può sospirare e basta?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...