Che tu sappia.

Posso digiunare per giorni o ingoiare fino al collasso.
Traballo in bilico tra un raggio bianchissimo di luna e lo scannatoio.
Ho capelli di stoppa all’uncinetto e fili per rammendare buchi di memoria.
Zucchero fino a saturarti, fino a sfinirti e sguardi sempre girati dall’altra parte.
Posso amarti di un amore immenso e tradire quello stesso amore ogni minuto.
Ho chilometri di vene nascoste, occhiaie costruite con fatica, metri quadrati di pelle sporca.
Posso rubare, uccidere, mentire, spergiurare, evitare, cadere in tentazione, piegarmi e spezzarmi.
Sono arida, ma questo tu lo sai già.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in senza regole. Contrassegna il permalink.

41 risposte a Che tu sappia.

  1. Erre ha detto:

    Ultimamente scrivi in un modo divino. E, credimi, lo penso davvero!

  2. rodixidor ha detto:

    “metri quadrati di pelle sporca ..” è bello

  3. Niko ha detto:

    Intenso! .. bello davvero 🙂

  4. maxmassimo ha detto:

    Ispirata!

  5. massimolegnani ha detto:

    mhm, l’aridità non s’addice alla mente pur minima
    ml

  6. tramedipensieri ha detto:

    ..e meno male che la mente è minima…
    …musica meravigliosa!

  7. Nicola Losito ha detto:

    Quello che mi piace dei tuoi post è l’intensa brevità.
    Oh, come ti invidio!
    Nicola

  8. graziaballe ha detto:

    Ti amerà lo stesso!

  9. fango ha detto:

    che tu sappia, che egli seppia.

    eh, niente, mi è venuta così. ho provato a trattenermi per dieci minuti ma non se ne andava, ho dovuto per forza di cose scrivertela.
    saprai capire.

  10. newwhitebear ha detto:

    Certo che l’altro si dimostra più arido di te, perché non riesce a comprendere quanto lo ami.

  11. massimobotturi ha detto:

    sulla qualità e l’originalità della tua scrittura non si discute; ma oggi c’è un valore aggiunto notevole, i Genesis e anche lo sfondo di Davisiana meraviglia

    • menteminima ha detto:

      Ti ringrazio, sei troppo generoso. 🙂

      Ieri sera ad un incontro sulla scrittura Marcello Fois considerava assurda la ricerca dell’originalità nella scrittura. Si riferiva principalmente ai contenuti. Diceva della necessità di scrivere di cose conosciute da tutti ma di dirle bene, con le parole per dirlo che magari il lettore non ha. Mi sei venuto in mente tu ed un commento che devo aver fatto ad una delle tue cose. Tu con me lettrice fai questo.
      ciao.

  12. gelsobianco ha detto:

    Chi sa toccare gli estremi, anche se con una mente_minima, può essere tutto, ma non arida!
    E, poi, “occhiaie costruite con fatica”.
    Aridità? No.

    Che sappia anche queste mie parole. 😉

    🙂
    gb

  13. intesomale ha detto:

    Sembra una rifondazione questa cosa. Interessante. Non passo abbastanza spesso di qui mi sa

  14. ScatenoLaMente ha detto:

    “Posso amarti di un amore immenso e tradire quello stesso amore ogni minuto”
    ma lo sai che in pochi capiscono questa cosa!!??!!!
    per te questa fra ha un’accezione positiva o negativa??? sempre se puoi rispondere tra un bagno e l’altro … -.-‘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...