Solo quindici minuti.

Difficilmente potrebbero, oggi, trovare spazio le tue gambe tra le mie.
Qualche anno fa, quando ancora abitavo nella casa di Viola, avresti potuto fare qualsiasi cosa di me, ora no.
Mio caro, amore mio, mio amato, my sweet love, fottiti.
Ho bevuto un po’ troppo, ho mangiato un po’ troppo ma una cosa è certa, mai, mai più.
Alcuni giorni fa, mi hai chiesto di raccontarti. “Scrivimi.” Hai detto.
Eccomi.


così imparo a non fare i compiti.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in senza regole e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

53 risposte a Solo quindici minuti.

  1. bleachedgirl ha detto:

    E si fottesse. Ops.
    (anche se non conosco Viola)

  2. Hydor Tesla ha detto:

    clap clap.
    mi piace.

  3. vetrocolato ha detto:

    Uhh, io adoro neffa!
    Ti abbraccio.

    • menteminima ha detto:

      Veramente? Allora ti racconto questa storia. Io adoro Neffa, ma dalle mie parti non si era mai visto. Scopro che sarebbe venuto a cantare in un locale poco distante da dove abito. Nessuno che mi volesse accompagnare, Finalmente un’amica e una cognata… decidono che sì, Neffa si deve sentire. Compro i biglietti. Orario di inizio ore 21. Arriviamo sul posto, pochissima gente. Aprono le porte alle 22. Un po’ alla volta il locale si riempie. Ore 23.15, comincia il concerto. Bello, mi piace, canto e ballo, lui canta e balla. La mia amica e la cognatina… cominciano a frignare … Che sonno… che sete… che fame… quanto durerà…. Morale dopo quattro, QUATTRO pezzi mi fanno capire che non ne potevano più. Ecco, fine del concerto 😦

  4. rodixidor ha detto:

    Non si impara niente col castigo.

    • menteminima ha detto:

      Hai ragione, ho scritto una … ata

      • rodixidor ha detto:

        Dai non dirlo. Col tuo stile criptico puoi sempre dire di essere stata mal interpretata 😉

      • menteminima ha detto:

        stile criptico? Non lo so.
        Comunque sei ingiusto. Sai che io non direi mai una cosa del genere. Sai bene che sono sempre pronta a dire che ho scritto una scemenza.
        Speravo che la primavera ti rendesse più simpatico 🙂

      • rodixidor ha detto:

        – Non si può che peggiorare – è legge di natura. (vai a dare un consiglio che si offende)

      • menteminima ha detto:

        consiglio? io ho ricevuto il castigo non l’ho dato

      • rodixidor ha detto:

        Vedi che avevo ragione ? Ovvero: o sei criptica oppure sono scemo io che non capisco mai. Il mio commento era relativo alla unica ultima riga (che a commentare il tutto non mi ci arrischio proprio), e quindi avevo inteso che ti infliggi un castigo per non aver fatto i compiti. Ma invece non avevo capito niente e ti prego non spiegarmi di più perché la poesia non si spiega.(vedi, ho trovato anche il modo di uniformare il mio commento al contesto 😉 )

      • menteminima ha detto:

        poesia?
        no, no ti spiego. Non avevo fatto i compiti e allora il maestro mi ha dato un castigo: quindici minuti per scrivere partendo dall’incipit… Difficilmente potrebbero, oggi, trovare.

      • rodixidor ha detto:

        Bello 🙂 Grazie della spiegazione. Però convieni che per me sarebbe stato difficile arrivarci senza.

        P.S. :a me l’unico castigo pare il cantante ! 😉

      • menteminima ha detto:

        Secondo me questo era un dettaglio.
        … A me Neffa piace e lo posto!

  5. Topper ha detto:

    Standing ovation!

  6. Niko ha detto:

    Così si fa. Massiccia ed incaz.. 😛

  7. gabrowski ha detto:

    Non mi sembri abbasatnza convincente, sarà l’effetto della casa viola?

  8. gabrowski ha detto:

    tac…toc…tac… un set, due set, tre set. Non so giocare a tennis e non sono capace nemmeno di essere lucidamente conciso come te.
    Se leggo su un blog un rifiuto deciso su una vecchia( ?) storia di cui credo nessuno sa niente DEVO fidarmi di quello che racconti sulle tue gambe e le sue. Leggo, cerco di sentire dove come e quando e mi faccio un’idea. Capita a tutti mi pare. Io non sono …come te, uso il blog in modo diverso e spesso in spazi veloci come il tuo mi trovo spaesato. Solo questo. Ciao

  9. newwhitebear ha detto:

    “Mio caro, amore mio, mio amato, my sweet love, fottiti.”
    Tutto consensato in una riga. Che bello!
    Ma Viola lo sa che lui trovava spazio per le sue gambe tra le tue?.

  10. gelsobianco ha detto:

    “Mio caro, amore mio, mio amato, my sweet love, fottiti.”
    Ti ha fatto bene essertene andata via dalla casa di Viola!
    No. solo quindici minuti per te. No.
    🙂
    gb
    Questo scritto è un castigo perché non avevi fatto i compiti?
    No. Non può essere! 😉
    In questo caso i quindici muniti sono tutt’altro, pur rimanendo sempre solo quindici minuti.
    Io non credo a questa versione però!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...