Peccato.

È un vero peccato che noi due si abbia poco tempo e quel poco che abbiamo lo sprechiamo a bere cappuccini chiari, ad aspettare il treno o ad avvelenare pranzi e cene. Dico che dovremmo avere la data di scadenza tatuata sulla mano, proprio là dove con la biro ho scritto il tuo numero di telefono o sotto il mento dove quel dottore mi ha ricamato il nome a punto croce.
Dico che dovremmo uscire tutte le sere, festeggiare, non dormire mai.
Ieri sono andata a mare. Il sole era caldo da osare il costume. Ho osato e sdraiata sulla sabbia ho sognato tutto il tempo la tua bocca disegnata, le tue mani, tutte e due sui miei fianchi e la tua voce bassa tra i capelli.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in corpi, love love love e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

31 risposte a Peccato.

  1. vagoneidiota ha detto:

    Romantico ed afrodisiaco.
    Sempre.

  2. l’hai mai visto ‘strane storie’? un capolavoro di film di silvio baldoni in cui, in un momento di uno degli episodi, spunta fuori la data di scadenza degli uomini tatuata sulla schiena, venduti al supermercato come merce da esposizione. te lo consiglio. e’ un gioiellino di film.

  3. rodixidor ha detto:

    Tutto bene ma un cappuccino chiaro è proprio imperdonabile.

  4. rideafa. ha detto:

    uào.

    avvelenare pranzi e cene è una còsa che se ci penso, penso sia un pò come respirare. la facciamo quasi inconsapevolmente. nessuno saprebbe dire quando e come l’ha imparata.
    solo che respirare è di vitale risultato-
    avvelenare, mortale. in diversi sensi, ma mortale.

    secondo me.

  5. tramedipensieri ha detto:

    niente tatuaggi please….

  6. Niko ha detto:

    Ahò… a Minimaaaa.. che mme fai agità a mezzodì??? 😀 😛

  7. Michele ha detto:

    la verità è che sprechiamo così tanto tempo, rispetto al poco vissuto intensamente, e nessuno riesce a migliorare il rendimento della vita.
    ma hai fatto bene a goderti il mare 😉

  8. newwhitebear ha detto:

    Mi solletica l’idea del tatuaggio con la data di morte. Se arriva troppo presto, cercherò di fare tutto quello che richiederebbe una vita nello spazio ristretto tra nascita e morte.

  9. gelsobianco ha detto:

    Quanto sprechiamo!
    Troppo.
    Perfetto il film di cui hai postato il video!
    Quanto hanno buttato via i protagonisti!
    Beh… lasciamo perdere come io consideri lui!
    E allora me ne vado anche io al mare e cerco di sognare e di vivere ciò che sogno.
    Che ne dici, mm?
    😉
    gb

    • menteminima ha detto:

      mi piacerebbe sapere quali sono tuoi sogni

      • gelsobianco ha detto:

        Grazie, mm. 🙂
        E’ bello davvero per me sapere che a te piacerebbe conoscere i miei sogni.
        I miei sogni…
        Mi sono tornati alla mente immediati questi versi.
        Musica Poesia.
        Ecco, ti ho dato un’ indicazione. 😉

        Un abbraccio, cara
        gb
        Possiamo anche ri_parlarne!
        .

        Crótalo

        Crótalo.
        Crótalo.
        Crótalo.
        Escarabajo sonoro.
        En la araña
        de la mano
        rizas el aire
        cálido,
        y te ahogas en tu trino
        de palo.
        Crótalo.
        Crótalo.
        Crótalo.
        Escarabajo sonoro.
        (F. Garcìa Lorca, Poema del cante jondo)

        Nacchera

        Nacchera.
        Nacchera.
        Nacchera.
        Scarabeo sonoro.
        Nel ragno
        della mano
        arricci l’aria
        calda
        e ti strozzi nel tuo trillo
        di legno.
        Nacchera.
        Nacchera.
        Nacchera.
        Scarabeo sonoro.

      • gelsobianco ha detto:

        Hai compreso, cara mm?
        Non credo.
        Beh, ti darò altre indicazioni meno ermetiche in futuro sui miei sogni! 🙂

        Mi piace davvero come scrivi! Sono molto sincera sempre.

        Ah, quella voce bassa tra i capelli… 😉
        Ah, quel fiato che si insinua…
        Ah, quelle attese di pelle… un brivido…
        gb

    • menteminima ha detto:

      Una GB misteriosa :-). Ciao cara, passa una buona giornata e anche le altre.

      • gelsobianco ha detto:

        Non così tanto misteriosa, cara!
        Pensa alle nacchere e sentirai un mio sogno! Pensa a Lorca e… Lorca e tutto ciò che amava… Lorca e la bellezza dei suoi versi musicali…
        E, poi, ti ho parlato anche di qualcosa di molto meno misterioso, anche se decisamente intenso, come il brivido che un respiro può dare!
        Tutte ore buone per te! Tutte! 🙂
        Ciao, cara mm.
        gb

      • gelsobianco ha detto:

        Quella poesia che ti ho postato, in lingua originale, è un piacere immenso, puro suono anche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...