Questo è il giardino. (Tanto Giulio non passa di qua)

Giugno. Tutte le siepi secche, morte. Stecchi mummificati.
Non è rimasta una sola piantina di bosso a fare da confine.
Tutte morte.
Una volta avevo un giardino. Me ne curavo poco. Lasciavo alle stagioni il lavoro più duro, io mi limitavo a godere dell’ombra del melo, del profumo del calicantus e della rosa che resisteva fiorita.
Alla destra e alla sinistra del cancello una siepe di bosso.
Il bosso ha foglie piccole piuttosto dure con una netta venatura che le taglia a metà nel senso della lunghezza.
Un gioco crudele mi faceva strappare le foglie e piegarle seguendo la venatura centrale. La foglia si spezzava a metà, lo faceva rumorasamente. Il gioco allora prevedeva lo spellamento della foglia. La pagina superiore, stupendamente lucida e verde, si poteva staccare come pelle delle spalle dopo una scottatura al sole di giugno.
Io non conosco le regole del giardiniere, non so curare nemmeno un vaso di erba gatta, ma sono il primo a vedere la prima gemma e a tremare per ogni foglia in ottobre.
Oggi una nuova speranza:

image

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in l'assassino, love love love e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

19 risposte a Questo è il giardino. (Tanto Giulio non passa di qua)

  1. tramedipensieri ha detto:

    Ahhhh….si divertiva a strappar le foglie eh…

  2. intesomale ha detto:

    la faccio sempre anch’io, quella cosa con le foglie. di piegarle, dico.

  3. rodixidor ha detto:

    Il profumo del Calicantus in pieno inverno, una magia da sperimentare.

    • menteminima ha detto:

      Una mia amica ne aveva una pianta maginifica in giardino. Fioriva tutti gli anni a fine ottobre, inizio novembre, in largo anticipo rispetto la norma. Bene, la mia amica ha sempre sostenuto che questa fioritura precoce avvenisse per consentirle di portarne qualche tralcio in cimitero alla nonna che da viva la adorava.

  4. newwhitebear ha detto:

    Un sadico, senza dubbio. Se invece di pellare le foglie, fosse lui a essere pellato, di sicuro smetterebbe subito.
    Riesce a far mortire una siepe di bosso? Altro che pollice verde. pollice verso.

  5. massimolegnani ha detto:

    le ultime tre righe avrei potuto scriverle io al posto di paolo, che pure io non mi curo della manutenzione del giardino ma ancora mi stupisco alle sue meraviglie.
    ml

  6. devilforge ha detto:

    ebbro giardiniere, incauto custode della tua anima…
    mentre stai sonnecchiando dopo una abbondante libagione
    le tue piante muoiono come il tuo cuore inaridito…

  7. graziaballe ha detto:

    alle volte basta un semplice litro d’acqua….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...