Ordine crescente.

“Sei cresciuta?”
Questa è la domanda che continuo a sentire quasi quotidianamente.
Anche oggi dal parrucchiere.
Da più di un anno ho ristabilito un rapporto veritiero con i miei capelli.
Con la statura continuo ad avere qualche momento difficile.
Con i piedi continua ad andare malissimo, lo stomaco per il momento tace e allora fingo di non averlo.
Ieri ne ero priva. Ieri ero priva anche di parecchie altre parti del corpo. Sicuramente avevo la bocca e le orecchie, ma soprattutto le braccia.
Hai detto che nessuno ti abbraccia e allora io ti ho abbracciato, ti ho stretto e cullato, ti ho baciato con dolcezza e con amore, quello di cui sono capace, quello che riesco a darti.
La musica in quel bar era pessima e pessimo è il succo di pomodoro condito.
Dovrei stare alla larga da chi beve quell’intruglio. Non è roba per gente sana di mente e di gusto. Tu bevevi e prendevi in giro me per il mio vino bianco e frizzante e per i miei vestiti.
Un giorno vorrei fossi tu a vestirmi, di spogliarmi non hai più voglia.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in corpi e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Ordine crescente.

  1. massimobotturi ha detto:

    che finale da brivido!

  2. newwhitebear ha detto:

    Cresciuta? Nei capelli o nella statura? Non ho chiaro il concetto ma alla vestizione finale è preferibile la svetizione quotidiana.

  3. woo ha detto:

    mestizia e disillusione. cambia. cambia tutto, scappa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...