Avere fame di vento.

Io ho fame di vento.

Ho fame di bocche e di pelle, di parole, di sguardi e di vite che si incrociano.

Io sono affamata e assetata.

Oggi più di ieri, non mi passerà mai.

Ma non c’è cibo nè acqua che mi possa accontentare, che possa placarmi.

Niente, nessuno, mai.

Ma  non sentite le urla? Non le vedete le facce, le mani,  tutti quegli occhi?

Ho fame di tempesta, di grandine, di voragini, di baratri.

Sono stata troppo ferma, la tregua non fa per me.

Nemmeno un saluto o un bacio di addio, più nulla.

FINE.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

29 risposte a Avere fame di vento.

  1. Meraviglia delle meraviglie 🙂

  2. pornoscintille ha detto:

    Menteminima strikes back! 🙂

  3. Geko Tuttendorf ha detto:

    FINE é una delle parole più terribili che io abbia mai letto in vita mia.
    Ha un suono così lugubre. La tempesta invece sembra sempre così nobile, paragonata soprattutto alla calma piatta e magari anche calda. Per fortuna gli appetiti sono tendenzialmente mutevoli… se no sai che noia. Grazie per queste parole ispiratrici comunque, era da un pò che ne sentivo il bisogno.

    • menteminima ha detto:

      non ringraziare su

      • Geko Tuttendorf ha detto:

        pie illusioni, ero allegro per i fatti miei e avevo semplicemente provato a rendere l’inizio della sua nuova dieta, un pò meno triste e noioso. Lungi da me la benchè minima intenzione di riuscirci veramente o ancora peggio: addirittura provare a lusingarla. Lucio Dalla é stato un errore, ci azzeccava piuttosto il testo di un’altra canzone, giusto perchè aveva a che fare col vento, ma ,,pfff

  4. rodixidor ha detto:

    Mentre attende le portiamo l’antipasto della casa: frittelle d’aria ricoperte di parole sdrucciole raccolte in giro.

  5. newwhitebear ha detto:

    menteminima poetessa! Alleluja, alleluja! Complimenti per il ritmo che hai saputo imprimere ai versi.

  6. Geko Tuttendorf ha detto:

  7. gelovit ha detto:

    e chissà quale sarà la tua forma prossima
    in quale forma ci ritroveremo
    forme sconosciute attendono emozioni senza fine
    come nuovi vestiti cuciti per la festa
    la dove la nostra evanescenza si condensa…

  8. gelsobianco ha detto:

    Oh, mm, che poesia dal ritmo giusto e dal contenuto potente.
    Grazie.
    E, poi, la tua poesia con questa canzone e questa voce che sto ascoltando e questo video…
    Tutto è bello bello bello. Sì, cara.
    “Io ho fame di vento.”
    Io sete anche.
    gb
    Un abbraccio

  9. menteminima ha detto:

    quel fame di vento evidentemente l’ho rubato, ma per me è meglio il titolo dell’opera e tu sei sempre troppo buona 🙂

  10. Andrea Taglio ha detto:

    Come al solito sai dare forma di parole anche a cose che sentivo e non sapevo descrivere.
    Grazie per questo, buone ferie e in bocca al lupo!

  11. ombreflessuose ha detto:

    Mi sa tanto che la tua fame ti passerà appena salirai sulla bilancia
    Però, nel frattempo, sii famelica e tieniti forte il cuore
    Complimenti e sorrisi
    Mistral

  12. Vanni ha detto:

    La tua è una fame atavica, primordiale, ancestale, non la puoi interrompere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...