Dove sei?

Ieri esercizio di ricordo.
Guardavo quella foto, che è l’unica. Tu mi baciavi l’angolo sinistro della bocca che io, stupidamente, non ti offrivo interamente impegnata nella messa a fuoco.
Dietro, il castello dove abbiamo dormito due notti.
Siamo stati due pazzi, lo so.
Il nostro posto potrebbe essere proprio là, in un castello invaso dalla passiflora dove ogni sera dall’acqua del lago cresce un vento che fischia come fosse un treno.
E invece è all’acqua del fiume che noi assomigliamo, al suo movimento, al suo continuo discorso. Noi siamo in quel letto e in quelle travi, in quegli alberi frondosi, nelle parole infinite, nell’abbraccio caldo, nella passione e nel desiderio.
Sbaglio a dire noi? Io sono là di sicuro a offrirti la mia bocca intera.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in love love love, smalto alle unghie. Contrassegna il permalink.

18 risposte a Dove sei?

  1. Guido Sperandio ha detto:

    Mi piace quel «esercizio di ricordo».
    A parte la formula, circa il contenuto, viene da dire che è uno dei rari esercizi che riescono senza dover andare da un maestro a impararli. 🙂

  2. intorno ha detto:

    Il ricordo è meglio di quello che mostra la foto. Ma senza la foto il ricordo evapora

  3. labloggastorie ha detto:

    Offrirsi interi è una messa a fuoco si sé. Forse anche questo è un esercizio, che a volte dura una vita.
    Non so quanto inerente sia il mio commento con il tuo testo ma è stato il mio primo pensiero dopo la lettura…

  4. tramedipensieri ha detto:

    Il nostro posto potrebbe essere proprio là, in un castello invaso dalla passiflora dove ogni sera dall’acqua del lago cresce un vento che fischia come fosse un treno.

    il ricordo di uno solo, senza il noi…..

    ciao Elena
    .marta

  5. rodixidor ha detto:

    Bello. E mi piace anche la canzone scelta 🙂

  6. newwhitebear ha detto:

    oggi faccio esercizi di scrittura. Perché? Perché sono curioso di vedere il selfie col bacio sulla bocca intera.
    Serena settimana

  7. massimolegnani ha detto:

    noi è una parola impegnativa.
    ml

  8. alessialia ha detto:

    mmmhhh… noi a volte è difficile… mannaggia ste foto che spesso fanno affiorare ricordi. ma anche i profumi e i suoni però. ma tanto i ricordi sanno benissimo venire fuori da soli…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...