Oceano

Domenica sono morta. Non vi inganni il fatto che io scriva, sono morta davvero.
Non è stato un vero e proprio suicidio, è stato piuttosto un fatto inevitabile, è accaduto per mia volontà, ma non solo mia.
Giaccio riversa sul letto. È proprio vero che la fine è lo specchio di chi siamo veramente. Basta uno sguardo per capire la mia pasta, la mia natura, la mia pochezza.
I capelli scompigliati sul cuscino, incollati dal sudore raggelato a ricordare il disordine, il caos. La bocca socchiusa ha liberato l’ultimo respiro e non rimanda ad alcun sorriso o bacio. Tengo gli occhi chiusi, serrati, come durante tutta la vita.
E poi il corpo abbandonato, pesante, senza luce, perso nel bianco del letto.
Nell’epigrafe voglio una foto da morta.

image

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

22 risposte a Oceano

  1. romolo giacani ha detto:

    Prima o poi però arriva il principe che con un bacio ti fa risvegliare

  2. gilda.m ha detto:

    Inquietante questo testo…

  3. Andrea Taglio ha detto:

    Bellissimo pezzo.
    Ogni segno è indispensabile: non c’è una parola di troppo.

  4. lucilontane ha detto:

    Non vuoi più guardare…

  5. rodixidor ha detto:

    L’altra nella foto chi è?

  6. newwhitebear ha detto:

    Dimmi, dimmi. Come si sta da morta? Sai gli orsi sono curiosi 😀
    Una bella spiaggiata e puff non respiri più.

  7. tiols ha detto:

    Anche io sono morto. Sono quello sotto i due cetacei.

  8. Alessandro Guerra ha detto:

    Certo che a morire proprio in estate, con questo caldo, ce ne vuole di coraggio. Anche perchè c’é il rischio che la radio nel frattempo spacci un qualche tormentone. In autunno bisognerebbe morire, come le foglie, o al massimo in inverno così la carne ci mette un pò di più per decomporsi.

  9. menteminima ha detto:

    Ho scelto una foto sbagliata. Questa è esistita solo nella mia fantasia.
    La foto che avrei dovuto abbinare al post è quella di un cetriolo di mare morto portato a riva dalla risacca. Non so però se questo sia possibile o se i cetrioli di mare morti restino comunque sul fondo.
    vabbe’ … fanculo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...