Last train

Non capisco se si tratta di un miracolo o di una maledizione.
Tutti fatti della stessa materia. Nutriti con lo stesso cibo.
Quasi.
Forse è proprio per via di quel “quasi” che siamo così diversi, totalmente inabili alla comunione.
E poi, a pensarci meglio, non è mica vero che la materia è la stessa. Sette note, ma mica sempre la stessa musica. O sì?
Ultimamente qua la musica è sempre la stessa: musica di merda, rumore diffuso frammentato da un fastidioso silenzio occupato solo, a momenti, dal motore del frigo o dalla vicina, quella vedova.
Facciamo così: smetto di massacrarmi gli occhi e mi infilo tra una rotaia e l’altra.
Così, giusto per sentire un ritmo differente.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a Last train

  1. rodixidor ha detto:

    Non conoscevo Eva, questa rossa melodiosa che sa parlare AI PESCI STANCHI DI MENTIRE (geniale). 🙂

  2. intorno ha detto:

    La materia è la stessa. È la combinazione che è diversa e porta ai risultati che vedi. Come si sta tra le rotaie?

  3. tramedipensieri ha detto:

    Quel quasi minuscolo ma dagli effetti enormi

  4. lucilontane ha detto:

    Bentornata. Eva é un miracolo di bellezza. Questa canzone è amore puro.

  5. newwhitebear ha detto:

    se tra i binari si sente Eva, ok. Se non si sente, è un posto pericoloso.
    Un sereno Natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...