Archivi del mese: febbraio 2017

La nutrice.

Io sono come l’albero, mi faccio il cibo da me. Mi cibo di storie un po’ vere un po’ finte, di parole inventate o che ho immaginato di sentire. Mi sono nutrita senza metterci tutto l’amore necessario e son cresciuta … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 31 commenti

Girardengo.

Ė morto. Morto stecchito. No, non l’ho visto, non ho voluto vederlo. E poi l’idea dell’esposizione del morto è ripugnante, orrenda, una vera e propria barbarie. Ha mangiato come un lupo, come al solito. Quelli che hanno avuto fame davvero … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 3 commenti

Sostanze stupefacenti.

Paolo è lontano ormai. Di lui mi è piaciuto tanto. Le sue gambe in modo particolare, in grado come erano di tenere un passo veloce dentro, ma fuori lento e compassato. Lunghe, con le ginocchia grosse da ragazzino scapestrato, ma … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 20 commenti

C’era una volta.

  Molte vite non meriterebbero di essere vissute, ma raccontate sì. Se dovessi raccontare questa storia basterebbero poche parole, più o meno queste: lei era una stupida senza qualità incapace di costruire. Ne combinò di tutti i colori facendo solo … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 23 commenti

Tisana galattogena.

Non era sempre stata cicciona, almeno fuori. Dentro sì. Era stata una bambina magra per poi diventare un’adolescente grassa, una giovane donna magra e ora una donna grassa. Era nata sottopeso ma aveva recuperato pienamente in pochissimo tempo, spinta da … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 14 commenti