Maratone.

Quarantadue minuti sul runner a guardare sul monitor quelle che correvano quarantadue chilometri. Io mi commuovo ogni volta che vedo un traguardo tagliato, un braccio alzato, il fischio finale. Mi sono commossa anche ieri per quelle gambe e quei piedi, quello sfinimento. Accanto a me un catalogo di umanità che vive un corpo che non ama. Siamo un corpo non amato, un difetto da nascondere, una omissione.
A destra uno che correva, ansimava e parlava al telefono. Appoggiava male i piedi e sudava. Si capiva che non gli piacevano i suoi capelli lunghi e radi e la sua pancia che ballava a ogni passo. Cercava di nasconderlo ostentando un “Odio tutti” sulla cover del telefono.
A sinistra quella che sembra una ragazzina timida. È magra come un chiodo, ha uno sguardo velocissimo. Ha una pelle bianchissima. Non va mai al mare, perché al mare si sta seminudi e lei vuole stare sempre vestita.
Al centro ci sono io che mi commuovo per tutti loro e per me stessa.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

21 risposte a Maratone.

  1. intorno ha detto:

    Una valle di lacrime

  2. Paolo ha detto:

    Sempre bello mettersi (o farsi mettere) dietro il tuo obiettivo. “Sguardo velocissimo”. La tua parola, le tue descrizioni, le tue inquadrature hanno il tocco rapido, efficace e bastante della “stoccata”. E in quell’essere regista e spettatore si vede, si comprende, si com-patisce. Si guadagna la giusta distanza dal gesto, dall’impulso, dal magma. E da lì che infine si abbraccia tutta questa umanità.

  3. rodixidor ha detto:

    Sono ancora qui. Ti rileggo e divento pedante, scusami, c’è una cosa che non mi torna. 42 minuti a correre guardando sul monitor quelle che correvano 42 km. Però 42 km si corrono in almeno 2 h. Guardavate solo scene della corsa? Scusa, è il caldo …

  4. newwhitebear ha detto:

    mentre sei sul runner, trovi il tempo di guardarti intorno e valutare chi ti sta accanto. A quando la prima maratona?

  5. gelsobianco ha detto:

    Mi commuovo anche io…
    Implacabile tu nella tua profonda umanità.
    Bello, sì, il tuo scritto.
    🙂
    gb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...