Senza parole

Ospedale. Aspetto. Seduti accanto a me tre giovani, due uomini e una donna: il tatuato, il bassetto, la bionda.
Il tatuato: Ma cossa casso ti vol farghe, el xe teron!
Il bassetto: Teron a dir poco, el xe pugliese.
La bionda: Quei xe i pexo.
Il tatuato (sorridendo a una signora che si sta avvicinando al gruppo): Ciao xia, ti gà fatto? Mi morti in sti posti no i ga voja de far un casso, i te fa sempre spetar ‘na vita.
La bionda (guardando la zia): Che bea che ti xe, co quea majetta rossa ti sta da dio.
La zia: El rosso me piaxe da morir.
Il bassetto: Ti xe sicura che in ste giornae sia ben vestirse de rosso?
La zia: E perché?
La bionda: No ti fa etto su feisbuc de quei comunisti che se ga messo ‘na majetta rossa par esser solidai co quei negri che riva co i barconi?
La zia: Ah, no casso, dopo me cambio.
Il tatuato: Va remengo comunisti, invense de meterse ‘na majetta rossa, no i podaria tornarghe i schei che i ghe ga ciavà ai teremotai?

Passo e chiudo.

 

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

27 risposte a Senza parole

  1. rodixidor ha detto:

    Spero tu non stessi aspettando per qualcosa di grave, perchè allora il mio entusiasmo sarebbe imbarazzante.
    Un bellissimo pezzo in vernacolo, delizioso e divertente.
    “Teron a dir poco, el xe pugliese” è grande! 🙂

  2. annikalorenzi ha detto:

    eh…questi sono i tempi purtroppo

  3. lucilontane ha detto:

    Voglio estinguermi

    • menteminima ha detto:

      No, servi per ostacolare

      • lucilontane ha detto:

        Entro dal tabaccaio del mio paese molto sudata. Lui fa: “eh signora, ha visto? Salvini questa volta, dopo che il presidente ha dato il permesso di attraccare agli africani non è riuscito a tenere fuori nemmeno il caldo africano!”. Io ribatto istintivamente “chissà, magari il caldo gli fa venere un ictus pure a lui e ce ne liberiamo…”. L’umarell sbianca. “Ma come, lei non e d’accordo con Salvini?”. “No. Arrivederci”.
        Ogni giorno ha la sua pena. Che pena.

  4. intorno ha detto:

    Io sono nato in Puglia, per dire

  5. newwhitebear ha detto:

    si legge e si condivide in toto. I veneti sono … lasciamo perdere. Saranno anche brava gente ma stanno sempre col più forte a prescindere.

  6. farovaleblog ha detto:

    Zia, quanto xe che no te vedo? Sta tu ben?

  7. gelovit ha detto:

    GrandeMente colorito…

  8. gelovit ha detto:

    l’italia xe diventada daltonica cio, tanto da no poder distinguer el rosso dal verde…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...