Tamara

Alla mia età difficilmente capita di essere invitati a un matrimonio. Anche battesimi, prime comunioni e cresime sono archiviate in un passato, passato da un po’. È più frequente andare ai funerali, mica quelli di genitori, no. Oggi invece mi telefona Tamara, si chiama così e ogni volta che la nomino mi viene in bocca il sapore del chinotto, è il suo nome a evocarlo. Mi chiama Tamara e mi dice che il sette settembre si sposerà. Le dico che il sette settembre è una bella data, ma non capisco con chi si sposerà e perché. Lei allora si arrabbia e mi ricorda che se lo deve un matrimonio, quello che Franco non le ha mai concesso e che si merita anche un bell’abito da sposa, bianco, e anche un velo e le scarpe, bianche. E che ha pensato che io sono la persona giusta per accompagnarla all’atelier e per consigliarla nella scelta. Si sposerà con Sergio. Mi dice che vuole continuare a invecchiare con lui, perché solo con lui, sente, che anche la vecchiaia, quella vera, può essere magnifica. Capisco che non c’è più nulla da fare, nulla che io possa dire potrebbe farla ricredere. Io non penso che Sergio sia una cattiva persona, che non vada bene per lei o cose simili. Quello che penso è che Tamara non deve sposarsi. Anzi, nessuna dovrebbe sposarsi con un uomo. Per Tamara, poi, sarebbe una vera imbecillità farlo. Lei non ha la costituzione necessaria per sopportare un Sergio, Paolo, Alberto o chi volete voi. La conosco da sempre, all’asilo giocavamo insieme, elementari insieme, medie insieme, liceo insieme. Poi basta per qualche anno perché io mi sono trasferita a Barcellona. Dovevo correre dietro a Nicholas, un coglione che si fingeva artista. Ora mi chiedo come abbia potuto star dietro a uno che, in quegli anni, si chiamava Nicholas! E insomma, per un po’ di anni niente Tamara. A me le donne non piacciono, fisicamente intendo. Ma Tamara mi è sempre piaciuta tanto. Ebbene Tamara, la mia Tamara vuole sposarsi, e lo so, lo farà indipendente da me e dalla mia volontà. L’aiuterò a scegliere l’abito giusto. Non è mica facile vestirsi da sposa a 57 anni. Farò il possibile per non farla sembrare un’idiota, una vecchia idiota vestita da sposa. Io una volta mi sono sposata. Niente abito da sposa, o almeno niente di tradizionale. Mi sono comunque sentita una cretina per tutto il tempo. Non ho ancora capito se fosse per via del vestito, per il matrimonio in sé o per via del mio disturbo. Non ne parlo volentieri, ma ho una sorta di capacità di sdoppiamento. Capita che io faccia una cosa e che a un certo punto sia in grado di osservarmi dall’esterno mentre la faccio. Praticamente una parte di me esce dal mio corpo e va a posizionarsi in alto, per osservare meglio la scena. Al matrimonio è successo così. Leggevo le solite promesse e intanto, contemporaneamente, osservavo la scena da un angolo della chiesa, in alto, vicino all’organo. Ebbene ho visto cose che non avrei voluto vedere. Vestita così sembravo una perfetta idiota e non bastasse sembravo la custodia di quello che da lì a poco sarebbe diventato mio marito. A questo punto mi rendo conto che oltre al vestito da sposa per Tamara, dovrò sceglierne uno per me. Credo punterò sul verde. Mia madre si è sposata con un paio di scarpe verdi. 

 

D8A733E4-1E72-4E85-974C-AAC36CC13E41

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

10 risposte a Tamara

  1. Bello! (bentornata, non stare via troppo a lungo, però…)

  2. poetella ha detto:

    il verde mi sembra ottima scelta.

  3. rodixidor ha detto:

    Chi ben comincia … Tutti i migliori auspici per un matrimonio lungo e felice. 🙂

  4. tramedipensieri ha detto:

    Ma quanto le vuoi bene a Tamara?

  5. newwhitebear ha detto:

    quando torni per me è festa perché leggo cose che smentiscono il tuo matrimonio.
    Tamara si vuole sposare? E va bene un errore, un errorino lasciaglielo fare. Tanto a 57 anni che cosa vuoi che faccia?

  6. annikalorenzi ha detto:

    il matrimonio può andare bene o male a qualunque età…
    e ci sono abiti che non fanno sembrare idiota nessuna donna:)
    diciamo che ci vogliono scarpe solide…anche verdi…un cuore impavido ed un bel sorriso. Auguri all’amica

  7. ilgattosyl ha detto:

    Anche in arancione ti vedrei bene.
    PS adoro il chinotto

  8. intorno ha detto:

    Con un nome così finirà per divorziare, lo sento

  9. farovaleblog ha detto:

    La moglie di mio padre si è sposata con un abito verde e bianco. Io avrei voluto un abito bianco. Pazienza.
    Tamara me la immagino bella. E tu sei chiaramente un’amica perfetta per lo shopping, possibilmente costoso.

  10. Papillon, il Blog ha detto:

    Mi pare un diritto di Tamara avere un compagno. Forse, semplicemente si sposa per godere di certe tutele che ti da il contratto. Per quanto riguarda la cerimonia, io che ne ho fatti due, trovo sia una gran farsa, sempre. Per il resto, non so se ho capito bene, pare che tu tema di perdere l’amica e i matrimoni anche questo spesso fanno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...