Archivio dell'autore: menteminima

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.

Ape sulla menta

Il tempo è poco e stronzo. Non so se la vita abbia per tutti la stessa velocità, ma la mia è un bolide. Ora mi accorgo che sono in ritardo, che non ho fatto e detto un sacco di cose … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 8 commenti

Trovato nella posta. 2

Quando mia madre è morta, ma non immediatamente dopo, il giorno successivo, ho sentito che si era dispersa su ogni cosa, come una polverina. Sentivo la sua energia polverina scendere ovunque: sulla pianta accanto al divano colorato, sull’aria che respiravo, … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 9 commenti

Il mio balcone fiorito

Il mio balcone guarda a Est, non è buono per essere il primo della classe, proprio come me. Il mio balcone ha tre vasi pieni di terra vecchia e mal nutrita, proprio come me. Il vento e gli uccelli hanno … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 12 commenti

Mettere ordine

Credo di aver trovato la risposta. Anzi no, ho sempre conosciuto la risposta. Non credo affatto che le persone, gli eventi capitino per uno specifico motivo, credo fortemente nel caso, nel caos e nell’imprevedibilità delle cose.A posteriori è facile trovare una … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 17 commenti

Senza parole

Ospedale. Aspetto. Seduti accanto a me tre giovani, due uomini e una donna: il tatuato, il bassetto, la bionda. Il tatuato: Ma cossa casso ti vol farghe, el xe teron! Il bassetto: Teron a dir poco, el xe pugliese. La … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 27 commenti

Se morissi ora

Se morissi ora, che ne sarà dei mille bigliettini che tengo nel portafogli, nell’agenda, nel cassetto del comodino? Che ne sarà delle mille storie cominciate e mai finite? Le persone che mi stanno accanto se la caveranno benissimo senza di … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 27 commenti

Rondini

Amavo zia Caterina, il profumo di perfezione che emanava e amavo la sua casa. Aveva un giardino curato. I fiori spuntavano composti nel posto assegnato e nella giusta stagione. In mezzo al giardino due grandi alberi. Ogni primavera arrivavano le … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 6 commenti

Nilde Iotti

Il postino la chiamava Nilde Iotti per via di un assonanza con il suo vero nome, per tutti era la Signora del pane. Se penso a lei mi viene da piangere e mi sento immediatamente sola oppure vengo assalita da … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Scrivo qua che ho finito la carta

Quello che mi manca di te è il silenzio della tua voce e il rumore della mia. Sì, credo sia l’unica cosa che ho avuto davvero. Non credo tu abbia ascoltato, ma non ha importanza, fidati. Un silenzio, un’assenza, è … Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | 4 commenti

Di schianto

Pubblicato in Uncategorized | 2 commenti