Archivi categoria: insonnia

Zan le belle rane.

Era una specie di mostro. La cosa più mostruosa, che andava ben oltre il suo aspetto, era che sorrideva in continuazione. Non era una smorfia, una posa della bocca o una paralisi facciale, che avrebbero reso più guardabile quel sorriso, … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia | Contrassegnato | 24 commenti

Entomologia.

Questa notte vago come un insetto. Non riesco a decidere quale io sia. Mi schifa l’idea di essere il cimice diventato marrone che continua a sbattere, cretino, ora sul lampadario, ora sulla lampada a stelo. Che è cretino lo ha … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia | 20 commenti

La scadenza si riferisce al prodotto perfettamente conservato.

“Secondo te io sono quella che vedo riflessa nello sguardo degli altri? Ho scelto con cura chi tenermi davanti: mentitori o egocentrici ragazzini. In entrambi i casi il successo è garantito, totale assenza di verità. Io appartengo al gruppo dei … Continua a leggere

Pubblicato in corpi, insonnia, l'assassino | Contrassegnato , , , | 19 commenti

Sotto i piedi tuoi, veli di vento e foglie stenderei.

È passato tanto tempo. Che cosa volete che guarisca il tempo? A me non ha mai guarito nulla, mi ha solo solcato la faccia e irruvidito la voce. L’ho amata di un amore infantile, profumato e dolce. L’ho desiderata più … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia, l'assassino, smalto alle unghie | Contrassegnato , | 58 commenti

A proposito di te.

Sono giorni che ho per la testa un paio di storie da raccontare. So che è roba da poco ma mi piace scrivere di quel che vede e pensa Paolo, delle sue donne, le sue e le loro miserie, le … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia, l'assassino, smalto alle unghie, spritz | Contrassegnato | 13 commenti

Pensavo alla bellezza.

È bellezza la nostra? Noi siamo invisibili, non esistiamo. Se esistessimo veramente potremmo essere visti e quel che si vedrebbe non sarebbe certamente bellezza. Ma io e te siamo bellissimi nelle mani che sfiorano e stringono invisibili corpi lunghi e … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia, love love love, smalto alle unghie, Uncategorized | Contrassegnato | 37 commenti

Certe sere.

Ci sono sere che permettono di vedere chiaramente la mia inettitudine. Che io non sappia fare alcunché, con buoni risultati intendo, è un dato di fatto. Ho una buona scusa per quasi tutto. Per la musica, ad esempio, la colpa … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia, l'assassino | 54 commenti

A proposito di Uolter.

La gente dovrebbe usare sempre il treno. Non c’è aeroporto, nave, traforo del Monte Bianco che possa competere con un qualsiasi treno. In aereo la gente mente, in treno è più difficile farlo. Il treno è carne sudata, gambe stanche … Continua a leggere

Pubblicato in corpi, insonnia | Contrassegnato | 25 commenti

Dilaniarsi.

Quello che dovrei fare è prendere un bisturi e incidermi la carne. Ricavarne con abilità striscioline di pelle. Dal seno bianchissime, più scure da una gamba. Potrei intrecciarle e farne bracciali. Ma ho scelto un modo più complicato per dilaniarmi. … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia, love love love | 32 commenti

Risvegli.

Credo di sapere che alla fine non resteranno che piccole connessioni, suoni disarticolati, materiale inerte tra noi. Sarà per colpa di quel sogno così molesto da continuare a ripresentarsi ogni volta che sto per riaddormentarmi. O forse è per colpa … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia | Contrassegnato | 25 commenti