Archivi categoria: spritz

Di ventotto ce n’è uno.

Ci sposammo a febbraio. Era una giornata luminosa, un vero e proprio regalo. Io arrivai in ritardo, lei stranamente puntuale. Non so perché ma questa notte pensavo al passato e con la memoria cercavo di ricondurre i fatti salienti della … Continua a leggere

Pubblicato in l'assassino, smalto alle unghie, spritz | Contrassegnato , | 29 commenti

Di grazia.

– Suvvia signora, volete dirmi che nessuno vi interessa, che non provate più alcuna passione? – Mia cara è ormai da tempo che i cavalieri mi sono venuti a noia, principi e re li lascio a voi sguattere. Ora mi … Continua a leggere

Pubblicato in spritz | Contrassegnato , , | 49 commenti

Voce del verbo.

Ci sono strade che si incrociano, si biforcano per poi incrociarsi ancora. Conosco viali che attraversano città senza avvicinarsi nemmeno un istante. Piazze inutili, marciapiedi sconclusionati come i miei pensieri in questo momento. La vita non è un incrocio di … Continua a leggere

Pubblicato in love love love, smalto alle unghie, spritz | Contrassegnato , | 14 commenti

Amore molecolare.

Oltre a Franco ho un gruppetto, ristretto direi, di amici con i quali condivido qualche serata e qualche parola. Una volta l’anno, a ottobre, ci riuniamo per un breve viaggio. Siamo otto e allora noleggiamo un pulmino. Guida Claudio anche … Continua a leggere

Pubblicato in l'assassino, spritz | Contrassegnato , | 39 commenti

Rossana.

Rossana era la mia vicina di casa. Era amica di mia moglie. Bella donna, di quella bellezza pulita, di classe pur avendo uno stile decisamente semplice. La chiamavamo Rox. Usava sempre la bicicletta, con ogni tempo, in ogni stagione. Sempre … Continua a leggere

Pubblicato in spritz | 31 commenti

A proposito di te.

Sono giorni che ho per la testa un paio di storie da raccontare. So che è roba da poco ma mi piace scrivere di quel che vede e pensa Paolo, delle sue donne, le sue e le loro miserie, le … Continua a leggere

Pubblicato in insonnia, l'assassino, smalto alle unghie, spritz | Contrassegnato | 13 commenti

Una China, grazie.

Scrivo senza rileggere, con la spavalderia che non ho mai avuto. Sono solo e triste e sento che il mio stomaco non ne può più. Credo che butterò tutto alle ortiche ma non ce ne sono ai lati delle strade … Continua a leggere

Pubblicato in senza regole, spritz | Contrassegnato , | 14 commenti

Equilibrio e armonia.

Mio zio ha novantatré anni. Da due settimane non dorme perché ha paura di morire nel sonno. Ha paura della notte, del silenzio, della solitudine, del nulla. Da bambini vi è mai capitato di non voler dormire per paura e … Continua a leggere

Pubblicato in spritz | 28 commenti

Incontro (taglia e cuci).

Avete mai vissuto quei tre secondi di silenzio perfetto, pausa meravigliosa tra il canto delle cicale stordite dall’afa e quello dei grilli speranzosi di frescura? Durano solo tre secondi, ma vorresti non riprenderne più fiato. Fu subito dopo quei tre … Continua a leggere

Pubblicato in spritz | 44 commenti

Legno.

Tu radice preziosa, legno buono per l’ebanista, intarsio, fregio, arte e fatica, bottega e amore. Io compensato multistrato, colla che lucida gli occhi, armadio di albergo da quattro soldi, vendita promozionale, casa da vacanza. Il verbo sceglilo tu, anche il … Continua a leggere

Pubblicato in spritz | 29 commenti