The musical box.

L’idea era quella di recapitargliela per posta, in un pacco.
Non ci aveva dormito per almeno tre notti.
Aveva fatto diverse ipotesi, almeno sette per notte.
Cercava di trovare un sistema per fargliela avere indietro. Trovava fosse giusto finisse così. Le cose devono tornare prima o poi al loro posto, al loro legittimo proprietario, era una questione di giustizia, una regola inderogabile.
Avrebbe potuto ricorrere a uno di quei corrieri. Ce n’era uno proprio dietro casa sua, ma gli venne in mente che ci lavorava la cugina di Pietro, quella odiosa tettona con la faccia da tartaruga. Non avrebbe potuto passarla liscia, quella gli avrebbe fatto un sacco di domande e avrebbe rovinato la sorpresa.
Prima che arrivasse la quarta notte insonne capì che avrebbe dovuto prendere una decisione drastica e rivedere l’idea. Gliene avrebbe ritornato solo un pezzo. Sì, ma quale?
A casa aveva un’enorme quantità di scatole da scarpe, sua madre le conservava gelosamente, vuote. Quando venne a mancare lui non ebbe il coraggio di eliminarle, perché non voleva mancarle di rispetto.
Ne scelse una che originariamente conteneva un paio di ballerine, una delle tante che collezionava la madre, numero 42.
Scelse anche cosa restituire a quell’uomo. Di tutto quel corpo scelse di restituire al marito la mano, quella sinistra, perché la sua amante era mancina.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in corpi. Contrassegna il permalink.

8 risposte a The musical box.

  1. newwhitebear ha detto:

    Macabra l’idea della mano sinistra. E dove la pesca?
    Certamente sarà una bella sorpresa..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...