Era domenica.

Una volta non avevo paura, adesso sì.
Attraversavo la strada alle sette con gli occhi chiusi senza mai barare,
Mi svegliavo e passavo notti intere sotto il letto al guinzaglio di mostri, fantasmi, teoremi vari e al mattino ero ancora lì, fiera, basalto.
Ridevo mostrando i denti, anche quelli che mi mancano per via di una bizzarra legge di natura.
Riuscivo a partorire con velocità e dolore figli da amare senza saperlo dire mai e idee cretine da dire al mondo in continuazione.
Una volta ho detto tutta la verità, una sola, non ne ho avuto paura, nemmeno un goccio.
Volevo che tu lo sapessi, una volta non avevo paura, ora sì.

Annunci

Informazioni su menteminima

Metto i baffi così non mi riconosco.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

46 risposte a Era domenica.

  1. Curi ha detto:

    Cavolo. (lo so che è un commento all’apparenza idiota e banale, ma racchiude tutto).

  2. massimolegnani ha detto:

    Stavolta mi hai spiazzato.
    ml

  3. giacani ha detto:

    Anch’io una volta riuscivo ad ascoltare questa canzone senza piangere. Una volta.

  4. gelsobianco ha detto:

    Anche ora dici la verità!
    Hai paura, ma la “confessi” ampiamente.
    Chapeau.
    gb

    • gelsobianco ha detto:

      C’è una “umanità” profonda, infinita in questo tuo scritto!
      La vedo nei suoi colori e nei suoi suoni diversi.
      C’è un qualcosa di impalpabile, ma così forte, che mi prende la pelle, la mente, il “cuore” e mi agita e mi rivolta nella mia totalità.
      E cerco di penetrare nelle tue immagini sempre di più, di più…

      Sì, mm, sai procurarmi tutto questo con le tue parole.

      Ciao, cara!
      Grazie.
      gb

    • gelsobianco ha detto:

      Si sente questa “agitazione”, mm!
      Ti sorrido
      gb

  5. vagoneidiota ha detto:

    Ed ogni volta ti rileggo.
    Più e più volte.
    Poi spengo e guardo il soffitto, cercando di imprimere al bianco le immagini che hai suscitato.
    Vedo sempre un grande uccello rosso con le piume brillanti.
    Ed avrei voglia di afferrarlo ma è troppo lontano. O troppo vicino. O troppo bello.
    O, forse, ho troppa paura.
    Un’ombra che appare e fugge ogni volta con le tue parole.
    Fyah fyah – selah sue

  6. LuceOmbrA ha detto:

    Ci vuol coraggio ad ammettere la paura, ma credo che una volta confessata sia un po’ meno padrona di noi, anche se solo un po’. Brava. Questa canzone poi non sai quanto la adori e mi dia i brividi…e io ho paura delle cose belle.

  7. ludmillarte ha detto:

    quella è una paura che anziché averla subito, arriva dopo (e chi se la scrolla più?)

  8. Claire ha detto:

    Dici tutto …

  9. Aida ha detto:

    una volta è tutto diverso… è l’oggi che ci frega! Buona giornata!

  10. newwhitebear ha detto:

    Una volta non avevi paura ma adesso sì. I tempi cambiano e non con essi.

  11. Bugiardo ha detto:

    e fai bene. questa canzone mi fa venir voglia di lsd tra l’altro.

    • menteminima ha detto:

      per paura non ho mai provato l’lsd

    • menteminima ha detto:

      c’ è da aver paura?

      • Bugiardo ha detto:

        no anzi. ultimamente ne stanno studiando anche gli effetti benefici ma si sa cosa ne pensano le case farmaceutiche a riguardo…giusto un estratto da wiki (avrei metterlo ieri ma non mi parve il caso)
        “È usata, a livello sperimentale, nel trattamento dei disturbi della personalità e delle cefalee a grappolo resistenti alle terapie tradizionali.

        Uno studio del 2012 della National Academy of Sciences inglese, pubblicato sul British Journal of Psychiatry ha dimostrato che l’uso di psilocibina migliora le facoltà mnemoniche.[1]

        Può modificare in modo duraturo la personalità:[2] uno studio effettuato nel 2011 dagli scienziati della Johns Hopkins University di Baltimora ha dimostrato che l’uso di psilocibina induce “positivi cambiamenti” nella personalità degli assuntori. Più della metà dei partecipanti allo studio (60%) avrebbe mostrato una decisa trasformazione in termini di “apertura mentale e creativa”: i tratti che si sono rafforzati sono quelli dell’immaginazione, delle idee astratte, dei sentimenti, del senso estetico, e tali cambiamenti sono durati almeno per i 14 mesi in cui i soggetti sono stati sottoposti a controlli.[3]

        Uno studio del 2013 dell’University of South Florida[4] ha dimostrato che la psilocibina facilita la neurogenesi e il superamento dei traumi.

        Nel 2014 è partito uno studio della New York University sull’uso della psilocibina contro l’ansia nelle persone affette da tumore[5]

        Nel 2014 è partito uno studio della Università del Nuovo Messico che, riprendendo studi degli anni ’50 e ’60 che avevano mostrato buoni risultati nell’uso di psichedelici (in quel caso LSD) contro le dipendenze, sta studiando l’efficacia della psilocibina nel trattamento dell’alcolismo.[6]”

  12. tramedipensieri ha detto:

    La verità (la mia) è che si nasce coraggiosi .e poi…si ha paura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...